ATTENZIONE ATTENZIONE è necessario avvisarvi che  questi biscotti creano dipendenza!!!!
Ebbene si !

La prima volta che li ho fatti ero convinta che non sarebbero stati  gradevoli… figurati, pensavo , non saranno mai buoni quanto quelli industriali, ed invece sono molto più buoni!
Per poter fare la foto per il blog ho dovuto rifarli una seconda volta ….vabbè confesso la verità, anche una terza volta: sono troppo buoni! li abbiamo mangiati ( ho condiviso con il condominio però ) senza sentirmi in colpa: ohhh sono finiti e la foto per il blog? quindi li ho rifatti….e poi si è ripetuta la stessa scena per la terza volta.

La ricetta è del maestro Giancarlo Aresu

Per i biscotti

 

450
g di farina

 

300
g di burro

 

150
g di zucchero a velo
50
g di uova intere
mezza
bacca di vaniglia
un
pizzico di sale

 

 

 


 

Ho impastato il burro con lo zucchero a velo,poi l’uovo, il sale e  la polpa della bacca di vaniglia. Ho aggiunto la farina ed ho mescolato   il tempo necessario per unire tutti gli ingredienti. dopodiché ho fatto riposare  la pasta, coperta con pellicola in frigo almeno  un paio d’ore

Trascorso il tempo ,ho  infarinato  leggermente il piano di lavoro ed ho
steso  la frolla ad uno spessore di 1/2 cm. ho dato la forma  con coppapasta(oppure una tazzina) dal bordo
liscio. A questo punto, con un altro coppapasta piu’ piccolo ho poggiato leggermente sul biscotto per provocare una incisione. Con una cannuccia ho  fatto  5 fori sulla superficie e li ho rimessi in frigo nuovamente per circa 30 minuti.

In seguito  li ho infornati a 160°C fino a completa colorazione (circa 20′) .Crema alla nocciola

500 g cioccolato al latte
390 g di pasta nocciola
20 g di cacao amaro
85 g di olio di riso
1 bacca di vaniglia

 

Ho fatto fondere il cioccolato  a bagnomaria. Ho unito il cacao amaro  alla
pasta nocciola ed ho mescolato  aggiungendo  l’olio molto lentamente .

 Dopodiché ho versato il
tutto sul cioccolato, aggiungendo la polpa della bacca di vaniglia. Ho portato la temperatura del cioccolato a 31°C.
 Quindi, ho temperarato la crema su un piano  in marmo  fino a che non raggiunge la temperatura di  22-23°C.
Ho Versato la
crema in un barattolo sterilizzato , messa in frigo  per pochi minuti
(giusto il tempo per far rapprendere la crema) poi in dispensa e ,se ci
riuscite si conserva  per due mesi! Dopo che si sono raffreddati , ho poggiato
al centro del biscotto ,aiutandomi con 2 cucchiaini,  una nocciola di
crema, ho accoppiato con un altro biscotto , premendo leggermente. in
modo di far
fuoriuscire la crema attraverso i fori.
Dopo…….li abbiamo mangiati!!!
Buoni ,buoni ……

Ciao Patrizia

 

29 comments on “Baiocchi fatti in casa !”

  1. Sapevo che avrei dovuto fermarmi alle "avvertenze" ma testarda sono andata avanti ed ora mi trovo con una voglia pazzesca di questi biscotti..sentiti responsabile!
    Scherzi a parte, hai creato dei piccoli capolavori, complimenti!!

  2. Sono una meraviglia, perfetti a dir poco, il loro aspetto è veramente splendido, bravissima ti faccio i miei migliori e più sinceri complimenti, sono sicuramente molto ma molto più buoni di quelli industriali:)))
    un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy

  3. Eccomi!!!!
    Sono l'ennesima persona che è rimasta folgotata dai tuoi biscotti…tanto da prepararli subito…peccato per la crema, dovrò mettere solo crema alla nocciola perché non ho l'olio di riso!
    Grazie mille!
    Buona domenica!

  4. Eccomi, colpita nel mio punto debole…i biscotti, per di più i baiocchi, che per me sono irresistibili. Devo provarli assolutamente.
    Complimenti per il tuo blog, mi unisco subito ai followers così ti seguirò certamente.
    Baci.

  5. Ciao Patrizia! Da quanto tempo manco di qui.. il periodo caotico sembra non finire mai.. come stai? 🙂 Adoro i baiocchi e adoro Aresu.. non mi resta che provare al più presto questi deliziosi biscottini ^_^ Bravissima, un abbraccio a te e a Monica :**

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *