Sicuramente non sono da preparare se avete una cenetta romantica, a meno che a tavola anzichè del vino mettete un po’ di collutorio, ma il sacrificio di fare gli asociali per una serata vale la pena: io le trovo buonissime!
Le cipolle, poi, lessandole in acqua e sale diventano un poco più digeribili.

 

Per questa ricetta non ho avuto l’approvazione del mio maritino… 🙁

4 cipolle grosse
250 gr di carne macinata
100 gr di parmigiano 
1 uovo
pan grattato q.b.
grappa q.b.
burro q.b.
sale e pepe

Ho sbucciato le cipolle e le ho lessate intere in acqua in ebollizione portandole a metà cottura. 
Una volta fredde le ho tagliate a metà nel senso orizzontale e con l’aiuto di uno scavino ho tolto la polpa centrale.
Nel frattempo ho rosolato la carne con una noce di burro. 
Appena si è raffreddata ho aggiunto l’uovo, sale, pepe e la polpa delle cipolle precedentemente frullata.
Con questa farcia ho riempito ogni metà cipolla, ho aggiunto un fiocchetto di burro ed una cucchiaiata di pangrattato.
Le ho posizionate in una teglia rivestita con carta forno, una spruzzatina di grappa ed in forno a 200°C circa per 20′.

Ciao Patrizia

28 comments on “cipolle imbottite”

  1. Ciao Patrizia io invece apprezzo molto questo piatto e la cipolla una volta cotta perde tutto il suo forte aroma, per cui diventa anche piu digeribile!!!!!
    Brava
    Baci
    Nunzia

  2. Invito – italiano
    Io sono brasiliano.
    Dedicato alla lettura di qui, e visitare il suo blog.
    ho anche uno, soltanto molto più semplice.
    'm vi invita a farmi visita, e, se possibile seguire insieme per loro e con loro. Mi è sempre piaciuto scrivere, esporre e condividere le mie idee con le persone, a prescindere dalla classe sociale, credo religioso, l'orientamento sessuale, o, di Razza.
    Per me, ciò che il nostro interesse è lo scambio di idee, e, pensieri.
    'm lì nel mio Grullo spazio, in attesa per voi.
    E sto già seguendo il tuo blog.
    Forza, pace, amicizia e felicità
    Per te, un abbraccio dal Brasile.
    http://www.josemariacosta.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *