Fino a qualche anno fa, non mi sarei mai sognata di mangiare qualcosa fatto con la farina integrale, perché, quella che normalmente si trova in commercio, ha un retrogusto un pò amaro, ma da quando ho provato (sembra quasi che stia facendo la pubblicità) la Petra 9 del Mulino Quaglia mi sono ampiamente ricreduta, anzi veramente la preferisco! Quando apro il pacco di farina non riesco a non “sniffare” il suo profumo e quando sforno il pane i piccoli di casa attirati dall’odore vengono su a reclamarne una fetta. 
Queste brioche poi… peccato che non riusciate a sentirne il profumo. 
Beh allora fatele! 
Io mi organizzo con il congelatore: le cuocio quando mi è più comodo e le congelo (così evito anche la tentazione) poi la mattina, all’occorrenza, le  scongelo mettendole 3′ nel forno caldo (160°C) e sono pronte per la prima colazione.

Brioche con panna e miele e cioccolato (Rolando Morandin)

500 gr Farina Petra 

13 gr. Lievito di birra

75 gr. Farina di nocciole5
150 gr Lievito madre
75 gr Zucchero
75 gr Miele
300 gr Panna
5 Tuorli
13 gr Sale
50 gr Perle di cioccolato

una bacca di vaniglia

Impastare nella planetaria lo zucchero e le uova (3 o 4 giri con il gancio kappa), poi aggiungere i lieviti con po’ della panna, il miele, la bacca di vaniglia ed il sale, aggiungendo il resto della panna un po’ alla volta, finché l’impasto non risulta incordato della giusta consistenza. Ci vuole un po’ di tempo all’inizio l’impasto risulterà un po’ sbriciolato ma continuando ad impastare troverà la giusta consistenza. 
Lasciar riposare l’impasto per un’ ora, poi riposare tutta la notte in frigo. La mattina seguente formare delle brioche nella forma desiderata (io, ad esempio, faccio delle semplici sfere). Lasciare ancora lievitare per 3-4  ore, dopodiché infornare ad una temperatura di 180°C per circa 20′.

Sono buonissimi anche tiepidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *